La storia del Carignano inizia nel lontano 1948; siamo nel periodo della ricostruzione dopo la seconda guerra mondiale, quando un gruppo di amici, riunitosi alla Trattoria La Quercia (ritrovo del paese), diede vita alla Società con Presidente Dante Pinardi.

A questo punto serviva il terreno per fare il campo da gioco; con l’aiuto del Marchese Piero Malenchini e su un terreno concesso alla parrocchia in via Cinghio venne costruito il primo campo da gioco. Allora con badile e carretta, non c’erano i mezzi tecnici che ci sono oggi. Nel 1948 gli spogliatoi non esistevano, ci si cambiava a bordo campo e ci si lavava nel canale; successivamente fu usato un locale della Trattoria che disponeva più di 250 metri.

Un altro momento importante fu nel 1958 quando l’impianto venne collocato in parrocchia, dove si trova tutt’ora, cos’ con il contributo della gente di Carignano e di Don Azzali che con un escamotage riuscì a fare spostare le colonne della luce che impedivano la costruzione degli spogliatoi.

Sa allora la 1983 i vari Presidenti furono: Albino Bonazzi, Renato degli Alberi, Bruno Montali, Giuseppe Valla, Gianni Boselli, Luciano Benedini, Angelo Petrolini, Aldo Piazza, Vittorio Dodi, Ermes Grossi.

Proprio in quell’anno ancora grazie al contributo e alla collaborazione della gente del paese e di Don Amedeo Cavatorta fu costruito definitivamente il nuovo impianto sportivo, con annesso campo da allenamento e tribune.

Il Carignano è ora una importante realtà calcistica del Comune di Parma, sono passati più di sessanta anni dalla fondazione, di giocatori e dirigenti ne sono passati tanti, ma i valori non sono cambiati. E’ bello vedere che i giocatori di una volta oggi portano i propri figli o addirittura i loro nipoti e si riconoscono con i vecchi compagni narrando le loro gesta e i loro ricordi.

Con il ritorno dell’attuale presidente Vittorio Dodi nel 2002 e l’arrivo di nuovi Dirigenti che erano in altre Società si decide di fondare la Società A.C. Team Carignano 2003 che raccoglie le squadre più giovani.